Un popolo di poeti, ma chi li legge oggi? A cura di Luca Vaglio

poesiaoggi

29 Maggio

Provate a chiedere a un avvocato, a un medico, a un ingegnere o anche a un pubblicitario di dirvi quali siano i poeti italiani di età compresa tra i settanta e i quarant’anni che apprezzano di più. È abbastanza facile che molti tra gli intervistati non saprebbero che cosa dire, quali nomi fare. Potrete obiettare che si tratta di un test del tutto empirico, a cui sono ammesse numerose eccezioni. D’accordo, è così. Ma è probabile che, ripetendo l’esperimento, si avrebbe alla fine l’impressione che i poeti italiani contemporanei, anche quelli con un percorso più solido, fuori dall’ambito stretto di chi scrive poesia, di chi la legge e la studia per passione o per lavoro, siano poco conosciuti, anche tra persone di buona cultura.

C’è chi può considerare la cosa ovvia e legata a questioni di mercato: si vendono pochi libri di poesia, è normale che i poeti…

View original post 2.093 altre parole

Annunci

8 thoughts on “Un popolo di poeti, ma chi li legge oggi? A cura di Luca Vaglio

  1. Sai, a volte mi sembra di essere un pesce sott’acqua che non sa cosa succede fuori. Non mi interessa un commento o un ” piace”, tanto per fare delle smancerie. Mi interessa sapere con quale metro devo misurarmi, se sono interessante o no, se non piaccio. Ho molte visualizzazioni da tutto il mondo, ma il silenzio lo ammetto, mi fa paura. Sono contenta di aver scambiato quattro chiacchiere, buon pomeriggio, Giusy

  2. Sono venuta a trovarti, lo schermo divide troppo i blogger, io amo stringere amicizia con le persone. È vero, qua non legge più nessuno, né poesia, né libri e si vede da come stiamo messi…Anche io non so se proseguire con il blog, richiede tanto studio, tanto tempo e poi per chi lo fai? Mah! Ciao, fiore di vetro è bello, ma anche molto fragile. Giusy

    1. Ciao Giusy, grazie per il passaggio. E’ vero, si legge troppo poco ma, rispetto ad un recente passato, nel mio caso é soprattutto perché il lavoro mi tiene molto al pc e non ho più molta voglia di stare ancora davanti a uno schermo.
      I blog richiedono dedizione, tempo, studio, come dici tu e non sempre c’è disponibilità. Ma tu non smettere, continua, anche poco, ma quel che scrivi fa bene all’anima.. Ci ricorda che, in questi tempi difficili, non siamo soli.
      Dei fiori di vetro amo la trasparenza e i mille colori riflessi quando sono avvolti dalla luce.
      Un abbraccio
      Ars

      1. Sai, è che ho molte visualizzazioni e pochi commenti o “mi piace,, gli applausi o le smancerie non mi interessano. Si crea un vuoto però tra chi scrive e chi legge cosicché non so se sbaglio, o non so se sono considerata dalle persone che leggono, insomma mi sento insicura. Mi pare di nuotare alla cieca sott’acqua e non sapere cosa sta succedendo fuori. Un abbraccio, sono contenta di esserci sentite. Giusy

  3. mia cara Ars, oggigiorno tutto è fuorché poesia. Sarebbe anche giusto dire che spesso tutto è fuorché cultura…e te lo dico io che lavoro a scuola.. Ti abbraccio …buonanotte

  4. Infatti non si vive di poesia. Almeno i blog hanno dato voce a nuovi e vecchi poeti. Ma siamo un popolo che legge poco in generale. Politici e dirigenti che non sanno scrivere una lettera senza la segretaria. Come dice Battiato”Povera Patria”.
    Buona vita
    Tony

    1. Si, vero quanto affermi. Ma abbandonare gli scritti e gli scrittori, e ancora più i poeti, sarebbe una sconfitta. Sebbene la Patria sia governata da scellerati linguistici (e da truffaldini), gli altri – i cittadini di buona volontà – hanno l’obbligo di incaponirsi nel salvare il salvabile. È’ la resa che porta ad uno stato di abbandono definitivo.
      Buona vita anche per te.
      Ars

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...