In libreria

Dove andrebbero a dormire le parole
qualora le lasciassero in pace?
Tutti che parlano, tutti che parlano!
O che scrivono…  Cos’è tutto questo bisogno di dire?
Oggi in libreria mi è venuto un capogiro.
Pensavo: i libri scelgono il lettore
come il gatto il suo futuro tutore.
E guardavo tutti quei libri sugli scaffali
dalle copertine più o meno sgargianti,
e vedevo fiumi di parole e titoli in bella vista.
La moltitudine mi ha confusa,
eppure, nessuno mi chiamava
nè suadente, nè mellifluo.  Neppure un occhiolino.
Ho avuto un malessere, una cosa da niente.
Di quell’autore che sforna libri come pagnottelle,
tutte rigorosamente di Barcellona:
ho deciso che lì non andrò mai.
Peccato per Gaudì, una visita se la meritava.
Di quell’altro, nulla di nuovo:
il solito pseudo-racconto-biografico-spiritual-metafisico.
E romanzi rosa, a iosa.
E politici che scrivono;hanno molto da fare per questo Paese:
ma il tempo dove lo trovano?
Venti colpi di spazzola,
che diventano cento, duecento:
questa ragazza deve avere magnifici capelli…
Mi è venuta la nausea.
Ho comprato un bignami e sono corsa alla cassa a pagare.
E’ la prima volta
che mi sento così male in libreria:
a dire il vero un irrefrenabile bisogno d’aria.

Annunci

2 thoughts on “In libreria

  1. Tesoro, lo so. Da quando gira questa voce dei libri che scelgono il lettore, scegliere è diventato difficilissimo, esattamente come descrivi tu. Azz… ma riassumiamoci la nostra responsabilità: i libri li scegliamo noi, non giungerà nessuna chiamata divina…
    Un abbraccio

  2. Hai ragione, forse sai sono i libri a scegliere il lettore. Anche io amo le librerie ma sempre più quando ci entro ho la stessa sensazione che descrivi. Oltretutto essendo stato anche nel mio piccolo autore penso a tutti quegli autori che stanno lì dentro, magari alcuni coi loro sogni, altri solo puri mestieranti, ma quasi tutti, salvo pochissimi, destinati al macero prima o poi… E questo mi mette tristezza… ma poi finisce sempre che con qualche libro sotto il braccio esco di lì… le buone vecchie abitudini non si perdono facilmente… 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...