L’imprevisto

Dietro l’angolo
l’inatteso imprevisto
resta nascosto.
E tu cammini, ignara,
le tue strade di sempre.
Il tuo passo,
l’ultimo prima di oggi,
era quello che girava
dietro quell’angolo.
Il terreno è mancato,
ti è parso cadere
dentro un baratro
per un tempo infinito.
Quando ti rialzi,
ancora dolorante
guardi quella buca da marciapiede:
ma l’effetto ottico stordisce,
perchè da quella buca
s’ intravede l’abisso
con tutto il suo orrore.

Annunci

3 thoughts on “L’imprevisto

  1. abissi d’infinito che la quotidianità talvolta lascia intravvedere. Troppo più grandi di noi… anche solo il contemplare spaventa…
    baci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...