Bisogno d’ossigeno

Doveva uscire.
Fuori da quelle mura!
E così s’affaticò nel respirare,
inconsapevole pretesto
che servì allo scopo.
Mi disse “Ciao”. Lo disse
allo stesso modo dei bambini,
con gli occhi grandi e sorridenti.
Poi mi cercò le mani
e le strinse con le sue,
quasi una supplica,
come se con quelle chiedesse
“fai qualcosa per me”.
O come se tenesse stretta la vita.

Annunci

7 thoughts on “Bisogno d’ossigeno

  1. Versi dolenti e bellissimi.E’ insolito trovare nella tua creatività poetica queste tonalità e, pensando facciano riferimento alla tua vita, voglio manifestarti la mia vicinanza, amica di sempre…

    1. queste tonalità fanno parte di un percorso nuovo per me, per questo sento il bisogno di mettere nero su bianco, per fissare l’esperienza, la sensazione, un “sentire” differente. Sto sperimentando la “pietas”, la “com-passione”. La comunanza è forse il condividere una manciata di minuti…
      Grazie per le tue parole, ma è una esperienza che ho scelto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...